Le Nuove Mappe di Google e il loro impatto sulle attività locali

da Giacomo Cioja

Non tutti lo sanno, ma Google ha in programma molti cambiamenti alle Google Maps che verranno resi disponibili nei prossimi mesi.

Le mappe di Google subiranno un miglioramento di interfaccia, ma non sarà solo un lifting di facciata. Il design sarà più pulito e anche il modo col quale verranno visualizzate le informazioni di dettaglio sulla mappa verrà rivisto. La vista satellitare verrà sostituita completamente da Google Earth e questo senza la necessità di scaricare alcun plugin.

Il nuovo Google Maps sarà una "mappa per ogni persona", in quanto imparerà dinamicamente dall'uso che ognuno di noi ne farà. Google vuole assicurarsi che la tua esperienza con Maps sia perfettamente cucita intorno a te. Questo verrà ottenuto fondendo insieme  dati provenienti dai tag sociali, dalle recensioni e dalle tue cerchie in Google+.

Il servizio ti permetterà di scrivere recensioni e salvare i tuoi luoghi preferiti, e in base alle tue valutazioni ti suggerirà altri luoghi che potrebbero interessarti. Basandosi sulle azioni, Google Maps diventerà molto più utile per te e per le tue cerchie di amici su Google+.

Ci sarà ancora da attendere un po' prima che il nuovo Google Maps diventi disponibile per ognuno di noi, ma ci sono sicuramente alcune cose che un'attività locale può fare per prepararsi al meglio a questo importante cambiamento.

Diventa più social (soprattutto in Google+)

Qualcuno può pensare che questo sia un ennesimo tentativo da parte di Google di far diventare la sua piattaforma social Google+ più rilevante, spingendo così più persone ad iscriversi ed utilizzarla. Google si è dedicato parecchio negli anni a fornire risultati personalizzati e il più vicino possibile agli interessi di chi sta effettuando una ricerca. Questa novità legata all'integrazione mappe-social permetterà di unire molto di più virtuale e reale.

L'algoritmo di ricerca locale di Google determinerà se il nome di un'attività debba apparire in grassetto oppure con un semplice punto rosso. Per questo dovrai impegnarti a sviluppare azioni social così da risultare agli occhi di Google meritevole di avere la massima visibilità.

I buoni risultati sono tutti nelle Cards

Un altro aggiornamento è il miglioramento delle popup locali, ora chiamate Cards.

Per ogni luogo, Google Maps mostrerà una Card che evidenzia dati sociali, foto e informazioni chiave come orari di lavoro, valutazioni e recensioni. Potrai anche salvare e inserire nei favoriti un determinato luogo sulla mappa.

Dì addio ai risultati sulla sinistra

Uno dei cambiamenti più evidenti sarà la scomparsa della colonna di sinistra nella quale oggi appaiono le informazioni sulle attività locali legate a quello che stiamo guardando/cercando. Le ricerche locali non saranno più mostrate in una lista.

Gli elenchi di attività saranno mostrati in base alle raccomandazioni, alle recensioni o se hanno qualche collegamento con persone nelle tue cerchie. Rimarrà comunque una opzione per vedere una lista di risultati top.

Focalizzati sul ricevere recensioni dai tuoi clienti

Con il nuovo Google Mapsa le recensioni dei clienti saranno cruciali per le ricerche locali. Per questo è fondamentali che i tuoi clienti scrivano recensioni positive sulla tua attività. Questo ti darà dei vantaggi quando qualcuno filtrerà i risultati in base alle recensioni.

Il contenuto delle recensioni sarà l'unico elemento, insieme al nome della tua attività e al tuo indirizzo che ti permetterà di prevalere sui tuoi concorrenti.

Aggiungi foto alla tua pagina su Google+

Google+ Local ti permette di aggiungere fino a 10 foto. Meglio utilizzare il più possibile questa opportunità così da migliorare la nostra presenza all'interno degli elenchi attività.

Sviluppa il tuo sito ottimizzato per il mobile

Le persone che sono interessate ad attività locali utilizzando Google Maps probabilmente faranno ricerche utilizzando smartphone e tablet. Google sa questa cosa e il suo algoritmo già adesso fornisce maggiore visibilità a chi ha un sito ottimizzato per la visualizzazione in mobilità.

Per ulteriori informazioni ti consiglio di guardare il video qui di seguito: